Home Articoli Circuito Raduni Nazionali FIF, dal 2023 termina la deroga

  • autore: Filippo
  • inserito il 23 dicembre 2021
  • 127 visualizzazioni
  • 666 parole

Circuito Raduni Nazionali FIF, dal 2023 termina la deroga


Introdotta qualche anno fa nel regolamento raduni l'opzione che consentiva agli appassionati non affiliati a FIF di prendere comunque parte al circuito raduni dei Club federati aveva aperto un'interessante opportunità di crescita ed apertura ai Club Italiani organizzatori di eventi di livello nazionale.

Male interpretata nel tempo, la deroga consentiva di "salire a bordo" del parco giochi FIF, non solo agli appassionati già consolidati, ma anche ai neofiti che ancora digiuni del nostro mondo potevano così dare un'assaggio alle attività organizzate dai Club, per poi decidere o meno di affiliarsi ad uno di essi. E così è sicuramente stato per molti, come dimostra anche la crescita esponenziale di iscritti dei sodalizi più attivi.

Non era dunque un lasciapassare a tempo indeterminato dietro il pagamento di un antipatico obolo, come qualcuno aveva recepito.

Come tutte le norme transitorie era destinata ad avere un termine, che, dopo varie proroghe, giungerà a partire dal 2023, data in cui anche le attività FIF torneranno ad essere accessibili ai soli Soci (come avviene in tutti gli ambiti nazionali, che si tratti di circoli ricreativi o club sportivi ecc..).

Una nota di chiusura di FIF? Al contrario, la speranza e l'idea nelle menti dei legislatori è quella di tornare ad una normalità ove l'appassionato torna ad essere parte attiva di un circuito e non dunque solo un utente che paga il biglietto per partecipare ad uno spettacolo.

Il principio è sicuramente corretto ed il progetto ambizioso, sicuramente, dopo diversi anni in cui ci eravamo abituati a certe regole, sarà plausibile un po' di frizione nel tornare ai santi vecchi, come avviene per ogni cambiamento. E' nella natura umana.

Parlando di una congrua fetta dei partecipanti ai raduni, oltre il 50% ne caso di quelli aperti anche alle categorie turistiche, qualche dubbio e timore è lecito averlo, sopratutto per questa fascia di appassionati; crediamo però fermamente, come Club affiliato FIF4x4, che la strada intrapresa sia corretta e che nel tempo porterà i frutti sperati.

Al di là di sterili e puerili critiche che come sempre ci aspettiamo di leggere sui social, non vediamo infatti concreti sbarramenti che possano farci pensare diversamente; per certo, fin da ora, sarà necessario lavorare bene in modo che la transizione possa avvenire senza generare indesiderati contraccolpi e con buona probabilità occorreranno alcuni giri di giostra prima che Club ed appassionati prendano confidenza con le nuove regole.

E per gli utenti digiuni rammentati poco fa'? In realtà, a voler essere sinceri, chi già da prima era fuori del nostro indotto e di queste chiacchere non era a conoscenza, non si accorgerà del cambiamento se non per il fatto che dopo essersi iscritti al primo raduno FIF si ritroveranno nella casella di posta elettronica, non più la fattura per l'assicurazione integrativa, ma una tessera virtuale di indiscutibile ed enorme valore aggiunto specialmente per chi, per la prima volta, approccia la nostra disciplina.

 

Leopard 4x4

 

leggi il comunicato di FIF 4x4